sabato, 19 Settembre 2020

A Rimini la quarta edizione di UlisseFest dedicata al viaggio che faremo

Torna per la IV edizione il Lonely Planet UlisseFest – La Festa del Viaggio che si svolgerà a Rimini dal 28 al 30 agosto 2020 e avrà come tema il viaggio che faremo, non tanto e non soltanto come destinazione, ma come invito ad ascoltare, confrontarsi e riflettere sul futuro che ci attende da viaggiatori e cittadini del mondo. UlisseFest è organizzato da Lonely Planet con il patrocinio di Enit.
L’obiettivo del Festival è offrire l’occasione per guardare oltre i nostri confini, non solo geografici, e per ragionare sul mondo.

“Nell’estate più difficile di sempre -sottolinea l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini- l’Emilia Romagna ha saputo offrire agli italiani la vacanza all’insegna della leggerezza e della serenità di cui avevano bisogno, nel totale rispetto delle norme di sicurezza e sempre con un sorriso sulle labbra. Capisco quanto sia stato difficoltoso organizzare il Festival quest’anno, ma sono felice di poter partecipare alla conferenza che ne annuncia il programma, forse il più bello, sicuramente il più ricco di significato delle quattro edizioni. Torneremo a viaggiare nel mondo e parlarne a Rimini con gli amici di Lonely Planet è la premessa migliore per ricominciare a farlo”.
La doppia identità di capitale turistica e di città romana e rinascimentale fa di Rimini il riferimento perfetto per chi ama viaggiare, un nuovo viaggio che si svolgerà sul palco di Piazza Cavour e al Teatro Galli.

“Organizzare la festa del viaggio in un anno dove il mondo si è fermato è una sfida e un atto di coraggio – commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi – Ed è la dimostrazione che dove non arrivano treni ed aerei può arrivare l’immaginazione e la voglia di conoscere. L’Ulissefest torna per la terza volta consecutiva a Rimini per un’edizione che parla del ‘viaggio che faremo’ e quindi di sogno e di futuro, di nuove prospettive. Ed è quello che la nostra città rappresenta: una città di viaggio e in viaggio, una città di incontro e in cambiamento, che valorizza le tracce della sua storia e la sua cultura come basi per una ripartenza che è già in atto”.

“E’ il momento della riscoperta di percorsi naturalistici e all’aperto che richiedono piccoli gruppi. Inoltre sarà il momento delle esperienze più esclusive da rendere accessibili a tutti con le accortezze del caso. Di godersi, nel rispetto delle misure di sicurezza, al meglio l’esperienza nel Bel Paese perché proprio grazie ai rinnovati ritmi slow e sostenibili è possibile cogliere tutta l’autenticità dell’arte del buon vivere all’italiana. Il lifestyle italiano tornerà più forte di prima. L’Italia tornerà più forte di prima appena ripartiranno i viaggi internazionali perché resta la meta più desiderata dagli stranieri. Adesso sono gli italiani a guardarla con occhi nuovi” sottolinea Maria Elena Rossi direttrice marketing Enit.
Il programma sul sito www.ulissefest.it.

News Correlate