mercoledì, 20 Gennaio 2021

Lapam Modena: inverno disastroso per l’Appennino

Un’indagine evidenzia cali fino al 50% di prenotazioni e piste da sci piene solo a Capodanno

Secondo Lapam Modena, federazione di associazioni che rappresenta il mondo imprenditoriale, questo inverno per l’Appennino è stato disastroso. “Da Sestola a Fanano, da Lama a Pievepelago, da Fiumalbo a Riolunato, le località modenesi che fanno del turismo legato alla neve il loro fiore all’occhiello sono in ginocchio”.  Secondo la Lapam della zona del Frignano “si evidenzia un calo negli alberghi va dal 30 al 50% rispetto allo scorso anno, un vero e proprio crollo. Stesso discorso, con punte addirittura più alte, per gli affitti. Tengono appena meglio le seconde case, ma venendo ai consumi è profondo rosso: i negozi hanno venduto pochissimo e nei ristoranti si è assistito a cenoni pressoché deserti, con meno della metà dei coperti occupati. Le piste da sci – prosegue la Lapam – si sono riempite solo a Capodanno, ma per il resto la situazione è davvero molto critica: la montagna modenese uscirà con le ossa rotte da questo inverno, considerando che le vacanze di Natale corrispondono a una percentuale molto importante dell’intero incasso stagionale”. Per tale motivo, Lapam propone di tenere conto di questa situazione di crisi eccezionale in sede di studi di settore che “dovranno essere rivisti tenendo conto delle condizioni atmosferiche e del calo importante dei turisti”.

News Correlate