mercoledì, 23 Giugno 2021

Riccione punta a aprire le sale da ballo dall’1 luglio con le ‘Isole del ballo’

“Non aspetteremo oltre il primo luglio. L’obiettivo è riaprire l’intrattenimento serale e danzante già l’ultimo weekend di giugno e non oltre il 1 luglio”, ad affermarlo la sindaca di Riccione, Renata Tosi anticipando la data prevista dalle indicazioni governative sulla ripartenza dei locali da ballo al 14 luglio.

“C’è delusione per quanto riportato, secondo le bozze circolate ieri, nel Dpcm di imminente varo -prosegue Tosi – perché il 14 luglio è una data che azzera totalmente la possibilità di lavorare per il settore del ballo. Quindi, visto che il Dpcm lascia discrezionalità, ora tocca alla Regione dare fiducia agli operatori del settore, tantissimi in Romagna, che aspettano una data per lavorare”.

La risposta della Regione, che non tocca però le discoteche ‘al chiuso’, arriva con una ordinanza firmata dal presidente Stefano Bonaccini che dà il via libera all’attività di ballo, dal 19 giugno, ma solo negli spazi esterni come giardini, terrazzi, piste all’aperto.

Ad ogni modo, per non perdere un comparto – quello della notte – colonna del turismo romagnolo e in attesa delle mosse della Regione, Riccione lancia l’idea delle le ‘Isole del ballo, spazi privati all’aperto che possono essere prenotati, ampi da permettere il distanziamento interpersonale.

Ogni ‘isola’, nel piano dell’Amministrazione riccionese, sarà delimitata e ognuno potrà danzare vicino al proprio tavolo, per stare insieme ma distanziati in mini-piste da ballo.

News Correlate