Rimini, hotel tardano a riaprire: prime prenotazioni a giugno, meglio luglio e agosto

Molti hotel di Rimini non hanno ancora aperto i battenti in attesa che, con la riapertura dei confini regionali, arrivino più prenotazioni. All’interno dell’Hotel Ambasciatori, uno dei più noti di Marina Centro, si lavora all’adeguamento secondo i protocolli anti-Covid. Qui si punta ad aprire l’8 giugno. Sulle prenotazioni di questo mese “siamo più ottimisti rispetto a qualche settimana fa – spiega il direttore dell’albergo, Marco Semprini – Però, se confrontiamo giugno di quest’anno con quello dell’anno scorso, il dato è impietoso. Psicologicamente c’è ancora l’onda lunga di quello che è accaduto”. Da oggi il telefono suona un po’ di più, “al 90% sono italiani”, spiega l’albergatore. “Molta gente ha voglia di lasciarsi alle spalle un periodo non molto piacevole – aggiunge – non si prenota più con anticipo come negli anni passati, quindi contiamo che il mercato cominci a muoversi un po’ più al ridosso della data di arrivo”.
Sanificazione in corso anche all’Astoria Suite Hotel, dove il titolare Riccardo Biagini spiega: “Noi apriremo il 12 giugno. Arrivano molte richieste di informazioni, meno prenotazioni confermate, soprattutto da parte di stranieri che non hanno ancora garanzia di spostamento”. Le email arrivano da “Germania, Francia e timidamente Russia”, spiega. “Sono convinto che luglio e agosto saranno i nostri mesi, e abbiamo molte aspettative su settembre con le fiere”, conclude l’albergatore.

News Correlate