mercoledì, 2 Dicembre 2020

Canossa, l’ecomostro sarà abbattuto

Masini: al via lavori demolizione entro fine di settembre

L'ecomostro di Canossa verrà distrutto. L'abbattimento è uno dei risultati dell'intesa per l'integrazione delle politiche territoriali siglato fra Provincia, Regione e Comuni interessati, che prevede la riqualificazione dell'area nord nel parco della Conoscenza a Reggio Emilia e la messa in sicurezza di strade ed aree in dissesto nel comune di Vetto. Gli interventi saranno finanziati da fondi europei, regionali, provinciali e comunali.   
"Si tratta – ha spiegato Sonia Masini, presidente della Provincia – di abbattere un ecomostro al quale guardano attoniti le decine di migliaia di turisti che, anche dall'estero, ogni anno vengono a visitare il castello. Contiamo di avviare i lavori di demolizione della porcilaia entro la fine di settembre".    Attualmente è ancora in corso la procedura di acquisizione della proprietà pubblica della porcilaia, indispensabile per attivare le procedure amministrativo-contabili di finanziamento dell'intervento, che dovrebbe concludersi nelle prossime settimane. L'investimento previsto da Provincia e Comune di Canossa è di circa un milione, 600.000 dei quali coperti da risorse regionali. 

News Correlate