sabato, 16 Gennaio 2021

Il 7 dicembre aprono i 110 km di piste di Nassfeld-Pramollo

Si aprirà il 7 dicembre la stagione invernale 2016/17 del complesso Nassfeld-Pramollo che si presenta quest’anno con oltre 110 km di piste fra Carinzia e Friuli, 30 impianti di risalita, 350 cannoni per la neve artificiale, 26 milioni di investimenti negli ultimi due inverni e il lusinghiero risultato di 2 milioni di pernottamenti la scorsa estate.

A renderlo noto Christofer Gruber, dg NLW Tourismus Marketing GmbH, sottolineando che, per il quarto anno consecutivo, lo Skipass Alpe Adria, realizzato in collaborazione con il Friuli Venezia Giulia, non subirà alcun aumento.   

“Siamo soddisfatti di poter ampliare le nostre collaborazione in Friuli Venezia Giulia, con nuove partnership con il gruppo Autostar, il centro commerciale Tiare e Sorelle Ramonda”, ha detto Gruber illustrando le novità della stagione che vanno dall’avveniristica seggiovia a 6 posti ‘Rudnigsattel’, ai nuovi depositi con armadietti riscaldati direttamente sulle piste, ai collegamenti con bus navetta direttamente sulle piste”.

“Sono stati inoltre aumentati i km di piste, migliorate le attrezzature e gli standard di sicurezza in un complesso – ha ricordato Sonja Kucher, responsabile marketing di Nlw Tourismus Marketing Gmbh – che può contare su 7 km quadrati di laghi ghiacciati e 7-8 metri di neve all’anno, ma anche su una media di 850 ore di sole”. 

Oltre allo sci (che offre anche 80 km di sci di fondo) e agli sport della neve, il complesso ripropone quest’anno l’Highlight Millennium-Express, la più lunga cabinovia delle Alpi da Tröpolach nella valle Gailtal al Monte Madritsche (a quasi 2000 m di quota), per un ‘viaggio’ di oltre 6 km e un dislivello di 1390 metri, e conferma – ha detto Gruber – le tradizioni dell’accoglienza carinziana con 25 baite e ristoranti nel comprensorio sciistico, strutture sportive, wellness e spa. 

News Correlate