sabato, 16 Gennaio 2021

Pordenone punta su ‘Jumping’ per attrarre nuovi turisti

Portare l’evento Jumping Pordenone tra i primi tre eventi ippici in Italia e, contestualmente, creare un movimento turistico legato alla manifestazione di grande impatto per il Friuli Venezia Giulia. E’ questo ciò che si prefigge la prima edizione di Jumping Pordenone, in programma nei padiglioni della Fiera per il mese di dicembre. I dettagli dell’iniziativa sono stati illustrati durante una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, l’ideatore del progetto Valerio Pontarolo, il presidente della Federazione italiana sport equestri (Fise) Massimo Giacomazzo, i rappresentanti della Camera di Commercio di Pordenone e del Consorzio Pordenone Turismo e vari sindaci della Regione.

Jumping Pordenone si articolerà in due concorsi ippici: nel primo, in programma dal 9 all’11 dicembre, andrà in scena il campionato regionale al quale sono attesi circa 300 atleti con i rispettivi cavalli pronti a contendersi le medaglie nelle varie categorie. La settimana successiva, dal 15 al 18 dicembre si disputerà invece la gara nazionale a sei stelle con i migliori rappresentanti della disciplina presenti in Italia ed Europa. Il Gran premio, sabato 17, consentirà al pubblico di assistere a prove spettacolari che vedranno i trecento binomi affrontare ostacoli di 160 centimetri, mentre il giorno successivo invece si terrà il piccolo Gran premio con ostacoli posti a 145 centimetri.

Come spiegato dagli organizzatori, l’evento del 2016 vuole essere un volano affinché Jumping Pordenone possa diventare il terzo concorso a livello nazionale e il secondo indoor, dopo piazza di Siena a Roma e quello organizzato in fiera a Verona. Nell’illustrare l’iniziativa, Bolzonello ha evidenziato che la manifestazione di Pordenone sarà un evento sportivo, ma con il focus orientato sull’aspetto turistico in considerazione dell’alta potenzialità del concorso di attrarre atleti e pubblico.

News Correlate