giovedì, 5 Agosto 2021

Avventura sulle Dolomiti friulane per ‘Un reporter in valigia’

“Su queste vette patrimonio Unesco ho percorso uno dei sentieri più difficili della mia vita”. Inizia così il nuovo appuntamento della web-serie di viaggi ‘Un reporter in valigia’ di Mirco Paganelli. Sabato 12 giugno sono stati eccezionalmente pubblicati 2 nuovi episodi della stagione dedicata al Friuli Venezia Giulia nei quali il reporter fa la cronaca degli impervi sentieri escursionistici percorsi. “Una grande fatica ripagata però da viste mozzafiato”, racconta Paganelli.
Le Dolomiti friulane, rispetto a quelle venete, trentine e altoatesine, hanno la peculiarità di non essere attraversate da strade né da impianti di risalita, e dunque l’unico modo per esplorarle è a piedi.
“Ciò – precisa il reporter – le rende particolarmente selvagge e incontaminate, ma anche ostili”. Il percorso comincia dal Rifugio Giaf a Forni di Sopra (UD) per approdare nella Val Monfalcon di Forni risalendo una forcella ripidissima dal terreno sconnesso prima di ridiscendere per un’altra forcella ancora più impervia. Il dislivello totale supera i 1.000 metri in pochi chilometri e dunque la fatica è tanta.
“Era la prima volta che facevo trekking su delle forcelle dolomitiche: un’esperienza solo per esperti. Un’avventura che mi ha regalato panorami che si possono gustare solo con l’uso delle proprie gambe”, sottolinea Paganelli.
Il prossimo appuntamento è previsto per sabato 19 giugno con la comunità montana di Sauris.

News Correlate