sabato, 2 Luglio 2022

A Roma i palazzi della politica lasciano spazio agli hotel di lusso

Business e finanza si espandono negli spazi tradizionalmente occupati dalla politica. Almeno a Roma dove al posto dei luoghi storici della politica arrivano gli alberghi di lusso.  Nel ‘Bottegone, sede del Pci, palazzo al civico 4 in via delle Botteghe Oscure, la finanziaria Tosinvest e il suo presidente Giampiero Angelucci hanno annunciano la nascita di un albergo di lusso, un 5 stelle a pochi passi da quel largo intitolato a Berlinguer. L’antico Collegio del Nazareno, risalente al 1630, non lontano da piazza di Spagna: si trasformerà nel Grand Hotel Nazareno, anche se non dovrebbe mettere ai rischio la permanenza della sede nazionale del PD che dal 2008 viene ospitato al secondo e terzo piano dell’edificio. Gli uffici Dem avranno un ingresso laterale visto che nelle intenzioni della ‘Grand Hotel Nazareno srl’ la facciata principale sarà l’entrata dell’albergo.
È fissata per il 2023 l’inaugurazione del Bulgari Hotel Roma in piazza Augusto Imperatore, in uno dei palazzi progettati da Vittorio Ballio Morpurgo. Ospiterà oltre 100 camere, per lo più suite con affaccio sull’Ara Pacis e il Mausoleo di Augusto. Bill Gates e il principe saudita Al Waleed, tra gli uomini più ricchi del mondo, puntano direttamente a via della Conciliazione con un 5 stelle a pochi passi da piazza San Pietro, luogo strategico per il Giubileo.

News Correlate