domenica, 21 Luglio 2024

Nuovo volto per il Grand Hotel Palatino, alla scoperta delle ‘Hidden Gems’

Il Grand Hotel Palatino, una delle icone architettoniche della Capitale, si prepara a sottoporsi a una trasformazione guidata dall’architetto Marco Giammetta. L’edificio, originariamente costruito negli anni ’60 e ’70 come parte di un piano di sviluppo immobiliare volto a soddisfare la crescente domanda turistica, si trasformerà in una struttura d’avanguardia, in linea con i tempi moderni e contemporanei.

Le caratteristiche architettoniche “moderne/razionaliste” dell’edificio hanno ispirato un progetto di riqualificazione che condurrà gli ospiti in un viaggio attraverso gli stili architettonici: antico (la città storica), moderno (l’edificio) e contemporaneo (l’interior design). Questo percorso percettivo rappresenterà un’opportunità unica per immergersi nella storia dell’architettura.
L’elemento distintivo di questa ristrutturazione è il concetto delle ‘Hidden Gems’, un’esperienza che unisce l’arte, la fotografia, l’architettura, la grafica e il design per svelare quegli elementi inediti della Città Eterna che spesso sfuggono ai circuiti turistici convenzionali.

Saranno 4 le tematiche entro le quali si svilupperanno le esperienze conoscitive: Curiosità, Mistero, Mito e Superstizione. Hidden Gems è proprio questo, scoprire le gemme nascoste in termini di segreti, curiosità e misteri, della città di Roma.

All’interno dell’hotel, i clienti saranno affascinati da opere d’arte che raccontano storie e svelano segreti sulla città di Roma. Un QR code associato a ciascuna opera consentirà agli ospiti di interagire e scoprire ulteriori gemme nascoste all’interno dell’hotel, creando un coinvolgente percorso di conoscenza.

La ristrutturazione coinvolgerà tutte le aree dell’hotel e prevede la creazione di una lussuosa SPA al piano -1, un’accogliente hall al piano terra, un bar con un focus sull’arte del “mixology”, due sale polifunzionali e un ristorante gourmet. Al secondo piano, una terrazza panoramica ospiterà un lounge bar con vista sul Rione Monti.

Gli otto piani superiori ospiteranno 157 camere e suite di varie tipologie, tutte progettate con materiali sostenibili per ridurre l’impatto ambientale. Rubinetti e sanitari a basso consumo d’acqua, ceramiche eco-compatibili, pitture a basso contenuto di composti organici volatili e pavimenti in legno con materiali riciclati sono solo alcune delle scelte mirate alla sostenibilità.

Il progetto illuminotecnico sarà attentamente studiato, con un focus sulle opere d’arte che saranno gli interpreti dei segreti nascosti di Roma, svelati durante il percorso delle ‘Hidden Gems’.

News Correlate