domenica, 25 Ottobre 2020

A Roma visite gratuite ai Fori uniti. Campidoglio: promessa mantenuta

Un unico grande percorso, privo di barriere architettoniche dai Fori Imperiali al Foro Romano e Palatino. È l’iniziativa proposta da Roma Capitale, l’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e la Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’Area archeologica centrale di Roma.

L’accesso ai siti sarà consentito dalle 8.30 alle 16.30, con ultimo ingresso alle 15.30. Il percorso che attraversa l’area archeologica dei Fori potrà essere compiuto indifferentemente partendo dall’accesso all’area di competenza capitolina, da Piazza Santa Maria di Loreto, presso la Colonna Traiana, o da uno degli ingressi della Soprintendenza di Stato, a Largo Corrado Ricci, all’Arco di Tito, o a via di San Gregorio.

“Avevamo preso un impegno per continuare a offrire ai romani e ai turisti l’opportunità di visitare senza barriere il centro più antico della Capitale – commenta il sovrintendente Francesco Prosperetti – la promessa è stata mantenuta ed questo è solo un primo passo”.

“Consentire a tutti – sottolinea il sovrintendente Parisi Presicce – di immergersi nell’atmosfera della Roma antica e di passeggiare tra i Fori dimenticando, per un momento, quale porzione di arte e di memoria sia sotto la tutela dello Stato e quale sotto quella del Comune costituisce un piccolo, ma significativo atto di amore per la città di Roma”.

“Questo lavoro ribadisce ancora una volta – conclude Luca Bergamo, vicesindaco di Roma e assessore alla Crescita culturale – quanto sia fondamentale per il bene di Roma e dell’intero Paese la collaborazione istituzionale e l’apertura degli spazi che possono essere tutelati solo se ognuno di noi li sente anche propri”.

News Correlate