mercoledì, 29 Settembre 2021

Roma, boom di presenze nel 2013: oltre 12,5 mln

Continua a crescere il turismo nella Capitale anche grazie all'effetto dei 15 giorni di pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali durante le festività natalizie. Le presenze sono aumentate del 5,32% rispetto al 2012. Secondo l'Ente Bilaterale Turismo del Lazio sono 12 milioni e 635mila i turisti che nel 2013 hanno visitato Roma, un dato in crescita rispetto agli 11 milioni e 997mila del 2012. Cresce il numero di visitatori italiani, 5 milioni e 292mila, ovvero il 6,22% in più del 2012, aumentano anche gli arrivi dall'estero: +4,68%, con 7 milioni e 343mila arrivi.
I visitatori stranieri provengono principalmente dagli Usa e dall'Europa, in particolare Germania, Francia, Gran Bretagna e Spagna. Da segnalare gli incrementi negli arrivi dall'America Latina (+19,85%), Russia (+17,52%) e Paesi del Sud-Est Asiatico (+10,86%), in particolare Cina e India. Anche la fine dell'anno conferma questo trend positivo. Nei giorni di Natale (23 – 28 dicembre) l'aggiornamento dei dati della domanda turistica negli alberghi della Capitale elaborato dall'Ebtl registra un +4,84%, per un totale di 303mila presenze. A Capodanno (29 dicembre – 3 gennaio) invece l'incremento è stato del 3,75% rispetto all'anno precedente, con 401.500 presenze. A trainare il settore  soprattutto l'offerta culturale cittadina. Oltre 200mila i visitatori dei siti museali statali e dei musei civici capitolini nel periodo tra il 25 dicembre e il 6 gennaio, circa 30mila invece le persone che quotidianamente sono transitate nell'area pedonale di via dei Fori Imperiali. Lo comunica, in una nota, il Campidoglio. 
”I dati ci incoraggiano a proseguire nella strada della promozione della nostra città, la cui vocazione al turismo deve diventare una risorsa trainante e decisiva per la ripresa economica e lo sviluppo della Capitale" afferma Marta Leonori, assessore alla Roma Produttiva.
“Nei prossimi mesi ci attendono appuntamenti importanti – aggiunge – come la canonizzazione dei 2 pontefici. Avremo flussi importanti di pellegrini e turisti, che metteranno alla prova la capacità di accoglienza e di organizzazione della nostra città. Stiamo lavorando – conclude – perché sia una buona occasione di visibilità e promozione per Roma”.  

News Correlate