Food, tourism, Innovation protagonisti di Sapori Segreti a Roma

Oltre 8500 presenze a ‘Sapori Segreti’ del Palacongressi di Roma, evento dedicato  all’enogastronomia, al turismo e innovazione del made in Italy e all’Albania terremotata.

Presenti 70 aziende su un’area di 2000 mq, una ‘vetrina’ che ha creato importanti relazioni d’affari e di aggiornamento professionale, che si è distinta da altre per convegni, degustazioni, formazione, robotica e tecnologia e show cooking. Ai prodotti di qualità made in Italy è stato riservato il Cantiere del Gelato, la Magia, il Mistero del Tartufo e il Villaggio del Caffè.

“Sapori Segreti sono gli ‘strumenti’ e le ‘competenze’ grazie ai quali l’esercente riesce a soddisfare appieno i propri clienti – ha sottolineato ad apertura il patron della manifestazione Claudio Pica -. Food, tourism, Innovation vede uniti il mondo della somministrazione con quello dell’ospitalità nel segno dell’innovazione”.

Nell’ambito dell’evento si è svolta la 2^ edizione del ‘Gelato World Heritage’ coordinata da Matteo Fortunati, organizzata dall’Associazione Italiana Gelatieri (Aig), in collaborazione con la Funvic Europa, per promuovere la cultura della pace nel mondo. Nella circostanza è stata fatta la storia degli ultimi 50 anni del gelato, ruolo affidato agli ambasciatori Tito Pennestrì, Maestro Gelatiere, Gianni Clapis, Tecnologo alimentare, Gabriel Giuseppe Nicodemo, Vicepresidente dei Cavalieri del Gelato Juniores,e moderato dal giornalista Francesco Certo (RDS).

Al concorso presieduto da Sandro Pappalardo dell’Enit e Giacomo Glaviano della Fijet Italia hanno partecipato le Ambasciate di Bulgaria, Afghanistan, Egitto, Uzbekistan, Thailandia, Albania, Arabia Saudita, Giappone e Grecia. I Maestri Gelatieri dell’Aig hanno prodotto un gusto di gelato dopo aver scelto, con ognuna delle nazioni partecipanti, le materie prime e i prodotti tipici di ciascun paese.

Soddisfatto del successo del concorso Claudio Pica, presidente di Fiepet-Confesercenti, segretario generale dell’Associazione Italiana Gelatieri: “Siamo convinti che il gelato, alimento italiano antico per tradizione, può certamente contribuire con la sua diffusione al rafforzamento della solidarietà fra i popoli. Questa edizione la dedichiamo all’Albania colpita dal sisma, un modo originale per diffondere il messaggio di pace tra le comunità di tutto il mondo”.

Dell’eco-sostenibilità in cucina ne ha parlato Lisa Casali, scrittrice, giornalista blogger,assieme a Franco Aliberti, chef del ristorante Tre Cristi di Milano. Sostenibilità, Tecnologia e Creatività sono il filo conduttore, fattori indispensabili per affrontare le sfide globali e i mutamenti economici, culturali e sociali, per fondersi con una comunicazione innovativa e un nuovo modo di fare marketing.

Sul podio si sono alternati Sandro Pappalardo ENIT, Giovanna Pugliese, Assessore al turismo Regione Lazio e pari opportunità; Giacomo Glaviano, Presidente FIJET Italia, Sandro Botticelli, Manager Marketing Turismo Thailandese, Franco Cedroni, CEO Viaggi nel firmamento, Daniela Battaglioni, editore Travel Quotidiano, Giuseppe Russo, cofounder di Spocken Srl e ristoratore allievo ALMA: I trend della ristorazione,Giorgio Maviglia, cofounder di Spocken Srl: L’importanza dell’innovazione, Alessandro Pipero, ristoratore. Moderatore il noto giornalista Federico Quaranta.

“Enogastronomia e turismo debbono camminare in tandem – ha stigmatizzato Glaviano – perché il turista oltre alle bellezze storico-monumentali è alla ricerca di un ottima cucina con prodotti di qualità e servizi. Quindi facciamo crescere il turismo con un semplice ‘passa parola’ slogan da non sottovalutare”.

Le delegazioni partecipanti al meeting durante il soggiorno hanno visitato e ammirato i Musei Capitolini (grazie alla Convention Bureau di Roma e Lazio) e altre bellezze come Fontana di Trevi, il Colosseo, Piazza di Spagna e altro, e assistito alla cerimonia inaugurale di apertura in via del Circo Massimo,9 della sede di rappresentanza Fijet Italia Flai conclusa con un Light lunch.

News Correlate