lunedì, 22 Luglio 2024

Calcata, il borgo hippy dei sognatori raccontato da ‘Un reporter in valigia’

Nel borgo di Calcata, nella Tuscia viterbese, a partire dagli anni ’70 del secolo scorso si è insediata una comunità di hippy. Le case di pietra ancorate allo scoglio di tufo si stavano svuotando e questi giovani romani decisero di riempirle riallacciandosi alla tradizione contadina e vivendo a stretto contatto con la natura. La loro storia è raccontata nel nuovo episodio della web-serie di viaggi ‘Un reporter in valigia’ pubblicato oggi sul suo canale YouTube.
“Quei giovani di allora risiedono ancora qui e oggi promuovono i propri valori di condivisione e di crescita cultura – riporta l’autore Mirco Paganelli – ma lanciano un allarme contro il turismo di massa che rischia di danneggiare luoghi così fragili”. Il video-reporter ha raccolto la testimonianza di alcuni residenti del borgo, come l’artigiana Marina Petroni e l’artista Costantino Morosin.
“La carica evocativa dei borghi della Tuscia è eccezionale – prosegue Paganelli – Non a caso qui, come a Vitorchiano, si sono insediate comunità di artisti. La geografia stessa di Calcata è un invito a sognare: racchiusa nell’abbraccio verde dei suoi canyon, l’abitato resta sospeso a metà tra il cielo e la roccia, tra il fantastico e il terreno”.
Il viaggio nelle terre del Lazio prosegue venerdì prossimo con un nuovo episodio.
Durante la pubblicazione di una stagione, ogni venerdì pomeriggio viene caricato uno nuovo episodio sul  canale YouTube, il profilo Instagram @unreporterinvaligia e la pagina Facebook  ‘Un reporter in valigia’. Gli episodi vengono trasmessi anche in tv su Teleromagna.
La web-serie a metà tra il documentario e il blog di viaggio, è il frutto del racconto in prima persona del video-reporter Mirco Paganelli che dialoga con lo spettatore unendo approfondimenti storico-culturali a impressioni di viaggio e interviste con la gente del posto. Ogni video è girato e montato in autonomia.

News Correlate