sabato, 18 Settembre 2021

Palazzo della Rovere, da Demanio, Mibact e Comune ok a valorizzazione

L’Agenzia del Demanio, il Mibact e il Comune di Savona hanno firmato l’accordo per la valorizzazione di Palazzo Della Rovere. Con questa firma il bene sarà trasferito, entro 90 giorni, a titolo gratuito dallo Stato al Comune, a fronte di un programma di valorizzazione che permetterà di recuperare completamente il palazzo più grande del centro storico di Savona.
Palazzo Della Rovere è un’eccellenza monumentale della città che, grazie alla sua posizione strategica tra la piazza della Cattedrale e a ridosso dell’arco portuale, ben si presta a fungere da attrattore culturale sia per cittadini savonesi che per i numerosi turisti che utilizzano le navi da crociera che attraccano al porto.
Il Palazzo è stato progettato e avviato a costruzione da Antonio da Sangallo per il Cardinale Giuliano della Rovere, futuro papa Giulio II. Su di esso sia il Mibact che la Regione Liguria sono intervenuti nel corso degli ultimi decenni con risorse finanziarie per avviarne il recupero attraverso il restauro di ampie porzioni,decorate con importanti dipinti murali.

News Correlate