giovedì, 22 Ottobre 2020

In Liguria il 20% delle strutture turistiche è abusivo

Il 20% delle strutture alberghiere della Liguria sarebbero abusive. A rivelarlo un’indagine di Liguria Digitale e illustrato da Gianni Berrino, assessore regionale al Turismo, durante un incontro con i rappresentanti di Federalberghi. 

Lo studio ha analizzato i dati forniti da Federalberghi nazionale sulla cosiddetta ‘shadow economy’, di locazione a fini turistici in Liguria: su oltre 8.500 segnalazioni, circa 2mila risulterebbero irregolari anche se, secondo l’associazione degli albergatori, questa stima sarebbe solo la “punta dell’iceberg di un fenomeno molto più diffuso” e che comprenderebbe il mercato delle seconde case.

“Da parte di Regione Liguria c’è piena volontà a continuare l’azione intrapresa nel fare fronte comune con Federalberghi per portare all’emersione delle attività di locazione a fini turistici a oggi sommerse – ha fatto sapere Berrino – Non appena il dossier sarà messo a punto invieremo un elenco di possibili attività abusive ai Comuni perché possano poi procedere ai controlli e quindi a eventuali sanzioni. Pieno impegno da parte della Regione, affinché sia stroncata ogni forma di concorrenza sleale attuata da abusivi che inquinano l’offerta ricettiva, penalizzano le imprese virtuose e creano potenziali minacce nei confronti dei turisti-consumatori con conseguenze negative sull’immagine e sul brand della Liguria”.  

News Correlate