Stabile la domanda nei campeggi liguri

Berlangieri: non sono state segnalate variazioni, aree vuote o campeggiatori in lista attesa

La crisi economica stringe nella morsa le strutture alberghiere liguri ma risparmia i campeggi, per i quali la domanda tende a essere stabile. A renderlo noto è la Federazione Campeggiatori Liguria, aderente a Confedercampeggio, e da Angelo Berlangieri, assessore regionale al Turismo. 
I campeggi in Liguria costituiscono una voce significativa del turismo, offrono il 10% circa della ricettività della regione e sono frequentati soprattutto da stranieri del Nord Europa, olandesi e belgi. Per questa estate la Federazione non registra variazioni nel movimento di campeggiatori con tenda o con camper. 
“In Liguria – spiega  Berlangieri – il turismo è in gran parte stanziale, le piazzole vengono affittate di anno in anno. Non mi sono state segnalate variazioni, aree rimaste vuote o campeggiatori in lista d'attesa. Offerta e domanda tendono alla stabilità, e in questi mesi le piazzole sono occupate come negli anni corsi”.

 

News Correlate