mercoledì, 27 Gennaio 2021

Sacbo disponibile a società con Montechiari. Arena: ora servono fatti

Sacbo, società di gestione dell'aeroporto di Orio al Serio, "prende atto delle dichiarazioni rilasciate dal presidente di Save, Enrico Marchi, in relazione al futuro dell'aeroporto di Brescia Montichiari e le giudica in linea con le aspettative che prefigurano un fronte di collaborazione e l'opportunità di perseguire una strategia reciprocamente vantaggiosa sotto il profilo societario e operativo".  
Sacbo "ribadisce la propria disponibilità, mai venuta meno, ad avviare un tavolo di confronto e valutazione che definisca ruoli e obiettivi certi in ordine alla gestione dello scalo di Montichiari".
"Da quindici anni assistiamo a dichiarazioni che auspicano la collaborazione tra gli aeroporti, sistematicamente sconfessate da azioni legali avverse. È tempo che dichiarazioni e azioni siano tra loro coerenti. Mi aspetto quindi da Sacbo, e dal suo Presidente Radici, che alle ennesime dichiarazioni di volontà di collaborazione, seguano questa volta azioni congrue" afferma Paolo Arena, presidente di Catullo spa, sulle dichiarazioni rilasciate da Sacbo.  "Sacbo non ha voluto approfondire – prosegue Arena – il progetto della collaborazione commerciale fra gli aeroporti di Bergamo e Brescia. Ha preferito agire per via legale contro la concessione totale assegnata a Catullo. Stento a trovare la volontà di collaborazione in un'azione legale. Brescia è un asset della Catullo Spa, parte del progetto degli aeroporti del Nord Est". 

News Correlate