Lombardia all’IMTM di Tel Aviv con brand #inLombardia

La Regione Lombardia sarà presente a IMTM Tel Aviv, fiera business-to-business per il turismo dell’area del Mediterraneo orientale in programma il 7 e l’8 febbraio.

Negli ultimi anni la Lombardia sta registrando una crescita costante in termini di arrivi, forte di un’offerta molto completa e sempre più strutturata. Per la Regione la manifestazione di Tel Aviv rappresenta un’opportunità strategica per la visibilità di tutto ciò che #inLombardia rappresenta, nonché un’occasione di sviluppo commerciale presso il mercato israeliano.

L’Italia si conferma da tempo tra le destinazioni preferite dai viaggiatori israeliani con circa 460.000 transiti all’anno, favoriti, tra le altre cose, anche dalla prossimità geografica tra i due Paesi e dai buoni collegamenti con voli di linea diretti.

Il 76% dei turisti israeliani in Italia si reca nelle città d’arte, seguono quelle minori (8%), i centri prevalentemente commerciali (4%), la montagna (4%), le località balneari (2%), i laghi (2%) e le località termali (2%). La Lombardia, con la sua ricca offerta che si articola tra arte, natura, sport e terme, rimane tra le regioni più visitate.

Con il supporto della Cciaa Italiana in Israele, lo stand di Regione Lombardia ospiterà incontri con operatori outbound israeliani attivi verso il mercato italiano, con media locali e compagnie aree.
Sarà inoltre distribuito materiale multitematico,su siti UNESCO, laghi, terme e wellness, e il ‘Passaporto’, strumento speciale dedicato ai viaggiatori per creare un racconto personale dei propri viaggi sul territorio, collezionando un timbro per ogni meta visitata.

IMTM è stata selezionata come una delle occasioni per far conoscere ‘Cult City ‘, uno dei progetti di punta elaborati da Explora, Destination Management Organization di Regione Lombardia, che punta su uno dei canali di attrazione turistica più ricchi e suggestivi: le città d’arte, che in Lombardia sono numerose e ciascuna fortemente caratterizzata.

Con ‘Cult City’, 11 città d’arte lombarde hanno iniziato a lavorare in sinergia, sotto un’unica immagine coordinata, per invitare i turisti ad approcciarle in maniera globale, collezionando le esperienze e le emozioni che ciascuna di esse è in grado di offrire.

“Regione Lombardia arriva a questa fiera in un momento di svolta per il nostro sistema turistico. Abbiamo infatti impresso una forte accelerazione per valorizzare e integrare la grande ricchezza e varietà che la destinazione Lombardia è in grado di esprimere. Un’azione complessiva che passa anche attraverso la promozione e il racconto anche di tutti quegli ambiti turistici meno maturi e più promettenti. È proprio in questa prospettiva che a Tel Aviv i protagonisti saranno i capoluoghi di provincia, le nostre città d’arte, una delle componenti più importanti e preziose della nostra attrattività, con uno straordinario patrimonio storico, architettonico, artistico che saprà conquistare un mercato molto interessate come quello israeliano”, commenta Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia.

News Correlate