Milano, attesa perdita 6 mln presenze nel 2020 e del 35% nel 2021

Milano nel 2020 perderà almeno 6 milioni di turisti, per quanto riguarda la città e l’area metropolitana, rispetto al 2019 quando erano stati registrati 10,8 milioni di arrivi. È il bilancio del turismo in città dopo l’emergenza Covid tracciato in commissione consiliare riunita in video conferenza. “Nel 2021 ci aspettiamo una perdita di turisti di almeno il 35% rispetto al 2019 – ha spiegato Luca Martinazzoli,direttore di Milano&Partners – La città ha davanti una prospettiva di medio periodo molto difficile, di brevissimo periodo difficilissima ma ci auguriamo che questi numeri possano evolvere in positivo”.
Milano pensa a ripartire con campagne di promozione mirate. “Dobbiamo affrontare il periodo estivo con una promozione turistica della città a livello territoriale, con un turismo di prossimità, rivolto alle persone che abitano in Lombardia, in Italia – ha detto l’assessore comunale al Turismo, Roberta Guaineri – e rivolto ai ragazzi della generazione low cost, che prima prendevano aerei per girare l’Europa e che magari non conoscono le bellezze delle terre vicine”.
Per l’autunno 2020, ha aggiunto, “grazie alla riapertura delle frontiere intercontinentali e all’avvio del turismo business, degli eventi in fiera, ci potrà essere una ripresa del turismo internazionale”.

News Correlate