sabato, 26 Settembre 2020

Raddoppiare traffico treno Malpensa, le proposte della Bocconi

Il CERTeT, Centro di Economia Regionale del Trasporto e del Turismo dell’Università Bocconi,ha presentato delle proposte operative per raddoppiare l’attuale quota di mercato dei passeggeri che scelgono la ferrovia per spostarsi da e per l’aeroporto di Malpensa.

Oggetto dello studio è l’accessibilità ferroviaria a Malpensa e, in particolare lo sviluppo verso Nord in direzione Gallarate, per connettersi alla Linea del Sempione, dopo aver collegato il Terminal 1 e il Terminal 2 nel dicembre 2016.
“Valorizzare le sinergie fra le due modalità di trasporto più dinamiche della Lombardia, quella aerea di Malpensa e quella ferroviaria regionale e ad alta velocità, è stato il punto di partenza dello studio – afferma Oliviero Baccelli, direttore CERTeT – con l’obiettivo di sviluppare i traffici turistici e rendere la mobilità da e per l’aeroporto più sostenibile, oltreché a rendere più efficienti i servizi ferroviari”.
“Il messaggio di fondo che emerge da questo studio – aggiunge Francesco Raschi, responsabile Real Estate di Sea – è che Malpensa deve diventare una stazione passante di una rete di tipo nazionale”. Nella sostanza Malpensa deve essere, spiega Raschi, “un punto di passaggio e di collegamenti express con Milano e interregionali, suburbani nella linea di Regione Lombardia e interregionali con Ferrovie dello Stato”.

News Correlate