venerdì, 18 Giugno 2021

Taxi introvabili a Monza dopo le 21 e i ristoratori accompagnano clienti in hotel

A Monza trovare dei taxi dopo le 21 è diventato un problema. Per tale motivo i ristoratori offrono passaggi gratuiti ai propri clienti. In rapporto al numero di abitanti le licenze dovrebbero essere quasi 400, ma in città ci sono solo 22 taxi, che di sera spariscono dalla circolazione.

Esclusa la tre giorni della Formula Uno, che da sempre fa registrare il tutto esaurito, la fetta più importante delle presenze era rappresentata dal turismo business. Ma da quando è stata riaperta la Villa Reale si è fatto strada il turismo leisure, che negli ultimi 12 mesi, complice l’effetto Expo, ha potuto contare su oltre 500mila turisti in più e con loro è cresciuto il numero di coperti dei ristoranti. Cosa che non si è verificata per i taxi.

“È un problema annoso – ammette Carlo Abbà, assessore al Turismo di Monza – Abbiamo avuto diversi incontri con la categoria chiedendo un maggiore presidio del territorio. Sembra che i tassisti non abbiano ancora colto il cambiamento in atto e le potenzialità che ne conseguono”.
Intanto, entro fine gennaio sarà pronta una piattaforma di controllo che servirà a monitorare le presenze dei tassisti nelle diverse zone della città durante l’arco delle 24 ore.

Attualmente i ristoratori ricorrono al fai da te, come racconta Antonio di Rosa, titolare di un ristorante a ridosso dell’isola pedonale: “Più di una volta mi è successo di dare le chiavi della mia auto a uno dei miei camerieri per riportare in albergo i turisti che si erano fermati a mangiare da me. L’ultima volta è successo all’inizio della settimana. Sono tanti i miei colleghi che lo fanno perché non c’è altra soluzione. Dobbiamo arrangiarci come possiamo”.

News Correlate