Sisma, Marche pensano a bollino per hotel sicuri aspettando Franceschini

Un ‘bollino’ che attesti la sicurezza delle strutture ricettive delle Marche, dagli hotel, ai camping ai b&b. È uno dei progetti su cui sta lavorando l’assessorato regionale al Turismo e Cultura, secondo quanto ha reso noto l’assessore Moreno Pieroni, in collaborazione con l’Anci.

Ma per le Marche, colpite a più riprese dal sisma (ad agosto, fine ottobre e a gennaio), che ha provocato danni indiretti anche lontano dalle zone terremotate, serve una strategia di rilancio dal punto di vista turistico in grande stile e con il coinvolgimento di tutte le eccellenze del territorio: Pieroni intende chiamare a collaborare le associazioni di categoria e Confindustria.

Intanto, per il 14 febbraio è attesa la visita del ministro della Cultura Dario Franceschini. Il ministro entrerà nella zona rossa di Camerino, per poi spostarsi a Matelica e successivamente a Osimo, dove inaugurerà la mostra delle 120 opere d’arte della rete Museale dei Monti Sibillini, provenienti dai territori colpiti dal terremoto e provvisoriamente ricoverate a Palazzo Campana.
Ultima tappa della giornata ad Ancona, dove visiterà il deposito attrezzato di altri capolavori provenienti dalle zone terremotate allestito alla Mole Vanvitelliana. Ancora da confermare una sosta a Loreto.

News Correlate