domenica, 11 Aprile 2021

Macerata, stagione estiva da dimenticare per il turismo

Stagione turistica estiva negativa per Macerata che presenta il dato regionale peggiore (42,8% in luglio, 65,3% in agosto, mentre la media regionale si attesta rispettivamente a 56,8% e 79,0%) con una diminuzione rispetto al 2013 de 28,9% a luglio e del 15,5% ad agosto.

Stabile la quota di turismo internazionale (21,6%): i principali mercati esteri sono la Germania (29,2%), l’Olanda (25,1%) e il Belgio (14,2%). In calo anche la permanenza media rispetto alla scorsa estate sia per la clientela straniera che per quella italiana: Macerata con 4,1 notti (3,7 italiani, 4,6 stranieri) presenta il dato regionale più basso. La permanenza media della clientela ‘per prodotto’ indica le performance più alte per il ‘prodotto mare’: totale 5,3 notti, di cui 5,1 quelle da italiani e 5,4 da stranieri.

Il mare è anche il prodotto che attira la più alta percentuale di clientela italiana (83,1% contro il 16,9% straniera). In aumento la domanda abituale: in provincia di Macerata si passa dal 27,6% dello scorso anno  al 32,5% del 2014, in regione dal 28,5% al 34,4%. 

Per quanto riguarda la tipologia della clientela, la parte del leone la fanno le famiglie e le coppie (86,9%).

News Correlate