lunedì, 28 Settembre 2020

Aeroporto Nizza, luce verde da Parigi per privatizzazione

 Il Governo francese ha dato il via libera alla cessione del 60% dell’Aeroporto di Nizza alla società di diritto italiano Azzurra, composto da Atlantia, Edf e AdR, che hanno messo sul piatto 1,22 miliardi di euro per il pacchetto di maggioranza del terzo aeroporto francese.

Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale transalpina insieme all’analogo provvedimento per la privatizzazione dell’Aeroporto di Lione Saint-Exupéry, il quarto scalo francese, che sarà ceduto al Consorzio Vinci-Cdc (Caisse des dépôts et consignations)-Predica (Credit Agricole), che ha offerto 535 milioni di euro per l’analoga quota.

La concessione per lo scalo di Nizza scadrà nel 2044, mentre per Lione la scadenza avverrà 3 anni più tardi. “La decisione del governo francese di aggiudicare ad Azzurra la cessione del 60% dell’Aeroporto di Nizza – commenta un portavoce di Atlantia – riconosce la validità del progetto industriale presentato dalla società costituita al 75% da Atlantia e al 25% da Edf Invest”.

Secondo il Gruppo che controlla Autostrade per l’Italia e AdR, “si tratta di un successo importante per Atlantia e per l’Italia vista anche la qualità straordinariamente alta dei competitor”.

News Correlate