mercoledì, 26 febbraio 2020

Iata premia Alitalia e Fiumicino per gestione bagagli

Nel 2011 è calato del 44% il numero di valigie che hanno avuto disguidi nello scalo

Progressi per Alitalia e Fiumicino nel campo della gestione bagagli. Secondo i dati elaborati dalla Iata, nel primo trimestre del 2011 la quantità di bagagli che hanno avuto disguidi nell'aeroporto romano è diminuita del 44% rispetto allo stesso periodo del 2010. Per questo motivo, la Iata ha assegnato loro un certificato di riconoscimento per i risultati ottenuti grazie ai progressi del programma di gestione dei bagagli Bip – Baggage Improvement Program.
"Tale risultato – sottolineano Adr e Alitalia – è stato reso possibile grazie alla fattiva collaborazione tra Aeroporti di Roma e Alitalia, nella sua qualità di handler di riferimento dell'hub. Aeroporti di Roma ha sviluppato rilevanti investimenti per lo sviluppo delle infrastrutture di gestione dei bagagli, ivi compreso l'impianto Net 6000 per lo smistamento dei bagagli in transito entrato in funzione lo scorso anno e capace di gestire 6.000 valigie l'ora. Il nuovo impianto ha permesso un considerevole incremento dell'efficacia e della puntualità dei servizi di gestione dei bagagli. Alitalia, che esprime il 45% circa dei passeggeri dell'aeroporto e che attraverso i propri servizi di ground serve numerose altre compagnie, ha sviluppato a sua volta investimenti in tecnologie funzionali al miglioramento della gestione dei bagagli e delle operazioni di scalo. Tali interventi – concludono Adr e Alitalia – hanno contribuito a migliorare anche la puntualità dei voli che, nel trimestre preso in esame, ha superato il 91%".

News Correlate