Vacanza tra relax e riscoperta del territorio negli alberghi di Logis Hotels

L’estate 2020 sarà il momento perfetto per riscoprire le bellezze culturali e paesaggistiche dell’Italia con occhi nuovi e immergersi nel verde e nel relax della sua natura, diversissima da regione a regione. Si potrà scegliere tra mare e montagna, collina e campagna per ritrovare le forze e tornare a ritmi cadenzati, per riconnettersi con sè stessi e ritrovare le energie dopo l’emergenza sanitaria legata al Covid19. LOGIS HOTELS suggerisce alcune strutture dove godersi momenti di relax in un ambiente intimo, curato nel dettaglio, in cui riscoprire la natura autentica di un territorio.

“In un momento come quello che stiamo attraversando scegliere un hotel a conduzione familiare è un segno di responsabilità e di amore per il proprio paese perché si dà fiducia e nuova linfa all’economia locale. LOGIS HOTELS si impegna per cercare di salvaguardare il carattere intimo e tradizionale di queste strutture e per preservare il gusto di un’esperienza calda e familiare. Soggiornare in un hotel indipendente non vuol dire rinunciare all’esclusività ma, al contrario, significa scegliere un’esperienza autentica, profondamente radicata nel territorio senza rinunciare a standard elevati”, ha commentato Karim Soleilhavoup, DG di LOGIS.

In Toscana esiste un luogo in cui le dolci colline che si alternano all’oro dei campi di grano punteggiati di case coloniche e ai filari di vigneti che producono vini pregiati, riconosciuti in tutto il mondo. la regione del Chianti è una delle più belle zone della Toscana, ha un ricchissimo patrimonio enogatronomico da scoprire e una natura rigogliosa da esplorare, racchiusa tra due gemme della cultura italiana come Firenze e Siena. Si può percorrere in bicicletta per godersi la natura o scegliere itinerari in macchina e fermarsi nelle numerorissime cantine o borghi per una gustosa pausa.

Gli appartamenti del Casale Rosennano sono stati costruiti in una casa del 18 secolo che è stata completamente ristrutturata pochi anni fa. L’architettura toscana è stata perfettamente conservata. Il Casale si trova nel mezzo di un borgo medievale nella regione del Chianti, a 30 km da Siena e 15 minuti da Rapolano Terme.

Ravenna è uno dei gioielli dell’Emilia Romagna, capitale di tre imperi, custodisce i mosaici tra i più celebri del mondp e siti paleocristiani e bizantini che sono valsi alla città l’inserimento nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. La sua posizione strategica la incastona vicino alla Riviera e a poli di interesse culturale come Bologna e Ferrara, ma Ravenna offre anche la possibilità di immergersi nella natura grazie alle oasi e le valli che la circondano la cui esistenza si lega alla vicinanza del Delta del Po, che dà origine a un Parco Patrimonio dell’Unesco.

Unica nel suo genere e circondata da un’impareggiabile privacy, Villa Roncuzzi, dopo un accuratissimo restauro, è stata riportata alla sua originale ed elegante bellezza, recuperando le atmosfere e lo stile padronale del XX secolo. Il Parco che la circonda ospita otto tigli secolari, considerati alberi monumentali, unici superstiti di antichi paesaggi perduti, testimoni silenziosi di “una natura vivente”.

Paesaggi mozzafiato, spiagge di incomparabile bellezza, colline ricoperte di vigneti e tesori archeologici è quello che attende il viaggiatore che sceglie di esplorare il territorio che circonda Olbia. Ricchissima di storia, nella cittadina gallurese è possibile visitare siti archeologici tra i più antichi del mediterraneo con dolmen, menhir e circoli megalitici. Da qui è anche possibile godersi l’accesso all’area marina di Tavolara e raggiungere facilmente le spiagge cristalline e il divertimento della Costa Smeralda. Per gli amanti del mare c’è l’imbarazzo della scelta tra calette turchesi e spiagge circondate dalla natura selvaggia.

Elegante ed accogliente, situato nel centro storico di Olbia, a due passi dai più importanti monumenti storico-culturali della città e a pochi minuti dalle rinomate spiagge della Costa Smeralda. La prima struttura, edificata per volontà del Conte Mameli alla fine dell’800, è stata per lungo tempo luogo di accoglienza di varie dinastie europee ed ora, dopo essere stata accuratamente ristrutturata, apre le sue porte ai turisti.

News Correlate