martedì, 1 Dicembre 2020

In pellegrinaggio con oltre 92 treni e 73 aerei

Dopo un periodo di flessione, il 2015 sarà l’anno per rivitalizzare il comparto del turismo religioso. Parola di Unitalsi che promette partenze da tutta Italia con oltre 92 treni e 73 aerei verso mete tradizionali come Lourdes, Fatima, Santiago de Compostela e la Terra Santa, ma anche località italiane come Loreto, San Giovanni Rotondo e Pompei.

“Lourdes rimane il nostro hub – ha spiegato Salvatore Pagliuca, presidente nazionale Unitalsi, intervenuto in occasione dell’Assemblea Ordinaria del Coordinamento Nazionale Pellegrinaggi Italiani a Firenze – ma abbiamo deciso di potenziare la nostra presenza in particolare in Terra Santa. Il nostro sforzo organizzativo e logistico ha bisogno però, soprattutto nel settore ferroviario, che tutti gli agenti in campo facciano la loro parte per evitare i ritardi dei convogli con le inevitabili ripercussioni soprattutto sui pellegrini in particolare quelli disabili.

Nel 2014 oltre 15 treni per Lourdes sono rimasti bloccati per scioperi, ritardi o guasti. Mi auguro che per il prossimo anno ci sia un’inversione di tendenza garantendo, soprattutto alle persone con malattia o disabilità, il diritto assoluto alla libera mobilità in Europa. Abbiamo chiesto – ha concluso Pagliuca – a illustri personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e della cultura di essere testimonial dei nostri viaggi: nel 2015 molti di loro scenderanno in campo o meglio saliranno sui treni”. 

News Correlate