lunedì, 2 Agosto 2021

Palmucci e Garavaglia alla riunione estiva di Ehma

Il 25 giugno si è svolta online la riunione estiva di EHMA Italia e i soci hanno avuto l’opportunità di porre le loro domande al ministro del Turismo, Massimo Garavaglia e al presidente ENIT, Giorgio Palmucci,che hanno partecipato al meeting illustrando gli interventi che le istituzioni hanno già messo e metteranno in atto per rilanciare il turismo.

Ezio A. Indiani, presidente europeo e delegato nazionale EHMA Italia e GM Hotel Principe di Savoia Milano, ha commentato: “Il settore dell’ospitalità è stato tra i più colpiti dalla pandemia, ma ora con le vaccinazioni globali sembra di vedere la luce in fondo al tunnel per gli alberghi leisure già da quest’estate e per quelli di città a partire da settembre soprattutto con la ripresa di fiere e congressi in presenza”.

Garavaglia ha illustrato i più recenti interventi a carattere finanziario del Governo per sostenere la filiera e recuperare competitività al sistema, incentivare la ripartenza e lo sviluppo, tesi al miglioramento qualitativo del settore e dello stato patrimoniale delle aziende. Sono previsti anche interventi sulle regole, come l’istituzione del Green Pass per aprire nuovamente i flussi internazionali e la riduzione per quanto possibile della burocrazia. L’obiettivo è quello di allargare il mercato del turismo nel tempo e nello spazio, ovvero su tutto il territorio nazionale fuori dai normali attrattori e dai flussi troppo massicci e concentrati. Si mira ad esempio a catturare nuovi congressi ed eventi sportivi internazionali distribuiti stagionalmente e nelle varie regioni. Un obiettivo importante è anche quello di espandere la qualità totale della filiera a tutti i livelli di offerta.

Palmucci ha confermato che le analisi e i sondaggi prevedono una decisa ripresa del turismo domestico e di prossimità in estate in attesa del ritorno dei flussi intercontinentali. In particolare, l’ambìto mercato statunitense si dimostra desideroso di tornare in Italia. Certo, ci vorrà del tempo per raggiungere nuovamente le cifre del 2019, risultato che si prevede ottenere nel 2023. Gli arrivi aeroportuali sono ancora molto bassi ma l’andamento delle prenotazioni per agosto/settembre è incoraggiante e le ricerche dei turisti europei su Internet sono triplicate rispetto allo stesso periodo del 2020. La sicurezza è ancora un elemento molto importante nella scelta della destinazione. Sono molte le azioni in programma per promuovere tutti i tipi di turismo e supportare la ripresa e la crescita di un turismo “a valore”, deconcentrato e destagionalizzato in virtù del clima e della vasta offerta del Paese. Si sente il bisogno di un messaggio “emozionale” per dare una maggiore spinta al desiderio dei viaggiatori internazionali di tornare in Italia.

La prossima riunione autunnale è prevista in presenza ospitata dal socio Patrick Recasens al Pullman Timi Ama in Sardegna dall’8 al 10 ottobre; un appuntamento importante anche in considerazione che in quell’occasione si terranno le elezioni per l’elezione o la riconferma del Delegato Nazionale e del suo Deputy per il prossimo mandato 2022-2024.

La vivacità del Capitolo Italiano è dimostrata anche dall’ingresso di quattro nuovi soci, Direttori Generali di prestigiose strutture: Adalberto Cuomo (Grand Hotel Quisisana Capri), Danilo Guerrini (Borgo San Felice), Massimiliano Musto (Four Seasons Firenze) e Giancarlo Rizzi (Hotel Savoy Firenze).

News Correlate