martedì, 20 Ottobre 2020

Per Capodanno in vacanza 4,5 mln italiani ma pesa paura terrorismo

Sono stati 4,5 milioni gli italiani che hanno trascorso il Capodanno fuori casa, con un aumento di circa il 10% rispetto allo scorso anno. È quanto emerge da un’indagine Coldiretti dalla quale si evidenzia che in Italia è rimasto l’80% dei vacanzieri.  

“A pesare sulle destinazioni – sottolinea la Coldiretti – sono i drammatici episodi di terrorismo internazionale che hanno condizionato quest’anno la scelta delle vacanze di più di un italiano su cinque (20%) e tra questi 1/3 non ha scelto Paesi esteri considerati a rischio e 1/4 sono state evitate le grandi città.  Nelle feste di fine anno – prosegue l’associazione – quasi due vacanzieri su tre (63%) hanno scelto di alloggiare in case proprie, di parenti e amici o in affitto, mentre solo il 26% sceglie l’albergo e crescono le formule alternative.

Sul podio delle destinazioni salgono con il 44% i centri urbani, con il 22% la montagna a pari merito con le località d’arte, mentre l’8% fa rotta sulla campagna. A far preferire l’agriturismo – osserva Coldiretti – è certamente la buona tavola, ma anche la garanzia di riposo e di tranquillità lontano dalle preoccupazioni per i recenti attentati terroristici. Il budget stanziato per le vacanze di fine anno – conclude la Coldiretti – è di 459 euro per persona, con un incremento del 6% rispetto allo scorso anno”.

News Correlate