martedì, 20 Aprile 2021

Fendi adotta la Galleria Borghese di Roma, al via partnership triennale

Fendi rafforza il legame con Roma e con il mondo dell’arte e sigla una partnership triennale con la Galleria Borghese. “Ricorderete che barriere c’erano tra pubblico e privato fino a tre anni fa – ha sottolineato il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Dario Franceschini – quando lanciai l’idea di far adottare i musei ai privati. Oggi questo si è realizzato per la prima volta con Fendi che adotta la Galleria Borghese per tre anni. Un esempio da seguire. Un risultato della riforma del sistema museale che ci ha avvicinati agli standard europei, con i bilanci e tutto il resto, visto che in un momento di crisi come questo i visitatori dei musei italiani sono passati da 38 milioni del 2013 ai successivi 45,5, a +12 milioni di quest’anno”.

L’accordo tra la Galleria Borghese e Fendi prevede la costituzione del centro di ricerca Caravaggio Reserch Institute e piattaforma digitale, promosso e divulgato attraverso un programma espositivo internazionale sull’artista, da Los Angeles all’Estremo Oriente, e il sostegno per tre anni consecutivi alle mostre che avranno luogo presso la Galleria Borghese.

Un impegno da parte di Fendi che parte da una cifra iniziale di 1 milione 300mila euro, come rivelano a margine della conferenza stampa l’ad e presidente di Fendi Pietro Beccari e la direttrice della Galleria Borghese Anna Coliva.

“Il piano prevede la costituzione nella Galleria Borghese di un centro di studi, diagnostica e ricerca storica su Caravaggio e sulle sue opere – spiega Coliva – che sia il più completo esistente così da proporsi come riferimento per la ricerca sull’artista a livello mondiale. Il progetto si completa con la creazione di una piattaforma digitale che rappresenti la più esaustiva banca dati online relativa a Caravaggio. Per divulgare tale progetto di ricerca, la Galleria Borghese e Fendi hanno concepito un programma espositivo sull’artista che approderà in tre anni dagli Stati Uniti all’Oriente asiatico. La prima tappa della mostra sarà a novembre 2017 al Getty Museum di Los Angeles. Dal 21 novembre il Getty Museum ospiterà infatti per la prima volta tre opere di Caravaggio provenienti dalla Galleria Borghese: il San Girolamo, il Giovane con canestro di frutta e il David con la testa di Golia”.

News Correlate