venerdì, 18 Settembre 2020

Franceschini vuole riportare alla luce i tesori chiusi nei depositi musei

“Non ha molto senso che ci siano opere chiuse nei depositi dei musei dello Stato che magari non potranno mai essere esposte perché non ci sono spazi, o perché per quel museo non sono sufficientemente importanti. E a pochi chilometri di distanza c’è un altro museo dove potrebbero tornare opere legate al territorio, rendendolo più attrattivo agli occhi dei turisti”. Intervistato dal Messaggero, il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini annuncia così di voler far uscire le opere dei depositi per riportarli nei musei dei luoghi d’origine ma sottolinea di non voler demonizzare i depositi: “sono parte del museo: qui si fa ricerca, restauro, scambi”.

“Dico che c’è un modo di valorizzare i musei minori con opere dei depositi di musei maggiori. E lo faremo” e spiega che il trasferimento non sarà deciso dall’alto: “Semplicemente la linea è di valorizzare musei minori con opere pertinenti”. 

Per leggere l’intervista pubblicata su Il Messaggero clicca qui.

News Correlate