martedì, 27 Settembre 2022

Ue: nasce il Marchio del patrimonio europeo

Gli Stati membri potranno indicare 4 siti ciascuno: la prima selezione nel 2013

E' nato il Marchio del patrimonio europeo. I ministri della Cultura europei, tra cui Giancarlo Galan per l'Italia, hanno raggiunto, in sede di Consiglio Ue, l'accordo politico per istituire l'etichetta che valorizzerà i siti che celebrano e simbolizzano l'integrazione, le idee e la storia dell'Europa. Entro il 2013 gli Stati membri potranno designare quattro siti che riceveranno il marchio. Esperti indipendenti valuteranno le candidature dei siti e selezioneranno quelli che saranno insigniti del marchio. A partire dal 2015 la selezione avverrà con cadenza biennale. Gli Stati membri potranno designare fino a due siti ogni volta e gli esperti selezioneranno un massimo di un sito per ogni paese. La partecipazione al programma è volontaria. Il marchio integrerà le iniziative esistenti come ad esempio la lista del Patrimonio mondiale dell'umanità dell'Unesco. Esso verrà concesso tenendo conto del loro valore simbolico europeo e della loro attività educativa piuttosto che sulla base di considerazioni architettoniche o estetiche. I lavori preparatori per l'istituzione del marchio verranno condotti nei prossimi 18 mesi e la prima selezione si svolgerà nel 2013.   

News Correlate