mercoledì, 23 Settembre 2020

Le dimore storiche tornano al Vinitaly

L’ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane) torna a Vinitaly dal 22 al 25 marzo a Verona. Oltre 40 soci saranno infatti presenti alla manifestazione, con una produzione totale di circa 38 milioni di bottiglie. Molte dimore sono infatti impegnate in attività strettamente correlate al settore; un ciclo virtuoso volto di fatto alla “coltivazione di energia” rinnovabile e sostenibile, attraverso la produzione di biogas tramite impianti che utilizzano materia organica. Altre ancora organizzano percorsi didattici ed attività di laboratori per avvicinare i giovani alla “cultura agricola”; il Progetto Scuola di Expo 2015 fornisce una straordinaria opportunità didattica per far conoscere tutti gli aspetti legati al cibo e al suo consumo, dalle origini storiche e culturali, alla qualità e sostenibilità delle produzioni.

“Molti di questi edifici – sottolinea il presidente ADSI, Moroello Diaz della Vittoria Pallavicini -sono situati in campagna, aggiungendo un ulteriore vincolo paesaggistico ai terreni circostanti e comportando un onere che per i proprietari sta diventando sempre più gravoso da gestire, nonostante questa tipologia di dimore storiche contribuisca in modo significativo all’economia e all’immagine del nostro Paese nel mondo”.

Le aziende dei soci Adsi esporranno nel loro stand il logo dell’Associazione e saranno in gran parte visitabili in occasione delle Giornate Nazionali ADSI del 23 e 24 maggio. L’elenco, diviso per regione, è disponibile online sul sito www.adsi.it.

News Correlate