venerdì, 4 Dicembre 2020

Lubec, cosa pensa il web delle città d’arte?

Dal 17 al 19 ottobre la rassegna di industria culturale a Lucca

Quanto 'vale' la cultura ed il turismo legato alla valorizzazione dei beni culturali? E cosa 'pensa' la rete delle più importanti città d'arte vissute come mete turistiche? E quali prospettive occupazionali può offrire il settore? A dare delle risposte ci prova Lubec 2013, l'incontro sui beni culturali in programma a Lucca dal 17 al 19 ottobre, presenti i protagonisti dell'industria culturale pubblica e privata con uno sguardo anche alla programmazione dei fondi europei 2014-2020. La rassegna si inaugura con un convegno di apertura dedicato alla "Cultura navigatore per lo sviluppo" a cui parteciperà anche Antonia Recchia del Mibac.  
Tra i materiali messi a disposizione della tre giorni lucchese anche la ricerca sviluppata da Promo Pa per Formez Pa sulle città d'arte, condotta analizzando il ‘sentiment' della rete, cioè cosa si dice e si scrive nei social network su Lucca Napoli, Amalfi, Costiera Amalfitana, Lecce, Palermo, Roma. La ricerca è stata condotta da fine 2012 ai primi mesi 2013 analizzando circa 3,3 milioni di commenti rilasciati su Twitter, Lonely Planet, Trip Advisor e Facebook.
Ma Lubec si occuperà anche dei nuovi ‘pellegrini culturali'della via Francigena. Anche in questo caso l'analisi sarà anche basata sul ‘sentiment' della rete dei ''camminatori contemporanei".

 

News Correlate