Lufthansa mette a terra 700 aerei. Spohr: serviranno aiuti di Stato

Lufthansa mette a temporaneamente a terra 700 dei suoi 763 aerei a causa dell’emergenza coronavirus. “Al momento nessuno può prevedere le conseguenze. Dobbiamo fronteggiare una situazione senza precedenti con misure drastiche e a volte dolorose”, ha detto l’amministratore delegato, Carsten Spohr. Per quanto riguarda le controllate, Air Dolomiti ha effettuato il suo ultimo volo ieri mentre l’ultimo volo di linea della Austrian Airlines è atterrato oggi a Vienna e sospenderà le operazioni fino al 28 marzo prossimo. Infine, Brussels Airlines non offrirà voli regolari dal 21 marzo al 19 aprile. “Al momento tutti i paesi del mondo hanno limitato gli ingressi. Ieri anche l’Ue. La decisione di limitare i viaggi è giusta. Ma ha conseguenze drammatiche”, ha detto il ceo Carsten Spohr in conferenza stampa secondo cui “l’impatto economico durerà anche dopo il virus. L’emergenza ci colpisce in modo pesante”, ha continuato. “Più a lungo dura questa crisi, più è probabile che il futuro dell’aviazione non possa essere garantito senza aiuti di Stato”. Per il momento, comunque, la compagnia gode ancora di una buona posizione finanziaria.

News Correlate