martedì, 27 Ottobre 2020

Alitalia presenta piano al Governo: da oggi al via la trattativa con i sindacati

Un piano “molto ampio”, con “numerosi elementi da approfondire” e che richiede una “implementazione rapidissima”. Così il governo ha definito il piano industriale per il rilancio di Alitalia. A poco più di dodici ore dall’approvazione definitiva in cda, il piano è stato presentato al Governo (che lo attendeva da oltre due mesi, dal 9 gennaio) dal vertice della compagnia al gran completo, compreso Luigi Gubitosi, neo consigliere di amministrazione e futuro presidente esecutivo: con lui l’ad Cramer Ball, il presidente Luca Cordero di Montezemolo e il vice presidente James Hogan.

Intorno al tavolo, presieduto dai ministri dello sviluppo Carlo Calenda e dei trasporti Graziano Delrio, anche rappresentanti delle banche socie, tra cui il consigliere Gaetano Miccichè (Intesa SanPaolo). L’incontro, durato circa un’ora, ha permesso ai ministri di individuare nel piano quello che erano invece mancato nella prima presentazione del 9 gennaio, quando era stato chiesto all’azienda un piano “dettagliato e condiviso”: i ministri hanno infatti considerato “un passo positivo” la presentazione del piano e “l’impegno degli azionisti a portarlo avanti”.

Soddisfatto l’a.d. Ball, che ha definito l’incontro “molto proficuo”, e che si prepara a presentare il piano nei prossimi giorni a dipendenti e sindacati. Uno dei capitoli più caldi è quello degli esuberi, su cui si parte già da oggi con un incontro tra azienda e sindacati. Mentre all’inizio della prossima settimana è previsto un incontro congiunto azienda-sindacati alla presenza dei due ministri. L’obiettivo è chiudere la trattativa con i sindacati entro il 15 aprile (le parti si erano date tempo fino al 31 maggio per il rinnovo del contratto di lavoro), o comunque ad avere un percorso negoziale che non sia così teso da avere un impatto sulle vendite dei biglietti per l’estate.

News Correlate