venerdì, 16 Aprile 2021

Alitalia, vertice al Mise: avanti con progetto vettore nazionale. A giorni riunione con Vestager

“Abbiamo valutato la possibilità di portare avanti il progetto ITA ed espresso la volontà di confermare un vettore nazionale del trasporto aereo”. Lo affermano, in una nota congiunta, i ministri dello sviluppo economico e delle infrastrutture e trasporti, Giancarlo Giorgetti ed Enrico Giovannini che si sono riuniti oggi al Mise per affrontare il dossier Alitalia insieme al capo di gabinetto del Mef, Giuseppe Chiné, e del direttore generale del tesoro, Alessandro Rivera. “La procedura presuppone il coinvolgimento del Parlamento, che dovrà esprimersi sul piano industriale di ITA e della Commissione europea”, si legge nel testo. Inoltre, “la prossima settimana è prevista una riunione in collegamento tra i ministri Giancarlo Giorgetti, Enrico Giovannini, Daniele Franco e la commissaria europea Margrethe Vestager”.

Intanto ieri mattina i sindacati del trasporto aereo sono scesi in piazza, davanti ai palazzi delle istituzioni, per chiedere risposte al nuovo esecutivo a partire dall’avvio immediato di un tavolo di crisi che coinvolga tutti i ministeri interessati. Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl hanno portato i lavoratori in piazza Montecitorio per lanciare l’allarme sulla situazione di tutto il settore, con decine di aziende in crisi e liquidazione e oltre 50 mila lavoratori a rischio. Manifestazione più che riuscita, annunciano Filt e Uilt, “che il Governo non può e non deve trascurare”.

“E’ sotto gli occhi di tutti che non è una crisi passeggera e quindi servono anche ammortizzatori sociali per proteggere i lavoratori del settore ma serve anche un’idea di futuro”, ha detto il leader della Cgil Maurizio Landini, presente in piazza. La crisi del trasporto aereo allarma anche la Fit Cisl che chiede di inserire il settore nel Recovery Plan. Vanno in pressing sul governo anche i piloti dell’Anp, che hanno perso la pazienza e chiedono “una decisione definitiva” per Alitalia.

News Correlate