lunedì, 21 Settembre 2020

ANA annuncia i risultati dell’anno finanziario 2019-20

ANA HOLDINGS ha annunciato i risultati dell’anno finanziario 2019-20 (aprile 2019 – marzo 2020). ANA ha registrato un fatturato di 1.974,2 miliardi di Yen (oltre 16 miliardi di €), con un decremento del – 4,1% rispetto al precedente anno finanziario, a causa della drastica riduzione delle entrate del comparto del trasporto aereo. Sebbene ANA abbia cercato di ridurre i costi e di contenere l’aumento delle spese – come la crescita degli slot in arrivo/partenza negli aeroporti dell’area metropolitana di Tokyo – il numero dei voli di linea è stato notevolmente ridotto per far fronte all’improvviso calo della domanda durante il quarto trimestre, e l’utile operativo si è attestato a 60,8 miliardi di Yen (circa 503 milioni di €) con un decremento del – 63,2% rispetto al precedente anno finanziario.

Nel corso dell’anno finanziario, l’economia giapponese stava registrando una graduale ripresa insieme ad un trend positivo nei consumi individuali e negli utili delle aziende, ma la situazione si è rapidamente deteriorata verso la fine del periodo a causa dell’impatto del COVID-19. Nel quarto trimestre la domanda di viaggi aerei è diminuita in modo significativo.

In queste condizioni economiche senza precedenti, ANA HD si è concentrata sulla sicurezza, sulla qualità e sul servizio, oltre ad investire attivamente nelle risorse umane e nel progetto di ampliamento degli slot in arrivo/partenza negli aeroporti metropolitani di Tokyo nel 2020.

A causa della significativa diminuzione della domanda a partire dalla fine di febbraio causata dall’evoluzione della pandemia di COVID, ANA ha visto diminuire – rispetto al precedente anno finanziario – il numero dei passeggeri trasportati sia sulle rotte internazionali (- 6,7%) che su quelle nazionali (- 3,2%) – per un totale di 52,3 milioni di passeggeri trasportati nell’anno. In calo anche il fatturato per passeggeri trasportati sia sul network internazionale (- 5,8%) che domestico (-2,4%). Risultati negativi anche per il fatturato del comparto cargo sia a livello internazionale (-17,9%) che domestico (-7%). Anche il comparto LCC registra un decremento sia dei passeggeri (-10,6%) che del fatturato (-12,5%).

Per il prossimo esercizio finanziario si prevedono condizioni economiche ancora particolarmente difficili a causa dell’impatto del COVID-19, e si teme anche che la diffusione del virus provochi un’ulteriore stagnazione dell’economia globale. Sebbene il governo giapponese pensi di attuare misure a sostegno all’economia, si ritiene inevitabile un peggioramento dell’occupazione e del reddito disponibile a causa del calo degli utili aziendali e del crollo dei consumi.

A causa delle conseguenze dirette per ANA del proseguimento delle misure adottate dal Giappone per prevenire la diffusione del virus, le limitazioni sui viaggi all’estero e le restrizioni all’ingresso di cittadini stranieri, è impossibile fare delle previsioni sui risultati del nuovo anno finanziario che si concluderà il 31 marzo 2021.

In questa situazione senza precedenti, ANA HD continuerà a limitare la portata delle operazioni, a contenere le spese operative, come i costi del carburante, e a utilizzare la riduzione delle retribuzioni dei dirigenti e degli stipendi dei manager o le ferie temporanee dei dipendenti per diminuire le spese del personale.

ANA ha sospeso e ridotto il numero dei voli di circa il 90% sulle rotte internazionali e del 70% sulle rotte nazionali rispetto ai suoi piani iniziali (al 28 aprile 2020). La compagnia valuterà fattori come la diffusione della malattia, le restrizioni all’immigrazione dei vari Paesi, l’equilibrio tra domanda e offerta e l’andamento dell’economia con l’obiettivo di riprendere i voli in base alle necessità e quando la domanda salirà.

News Correlate