martedì, 25 Giugno 2024

Lufthansa: in I trimestre 10 mln di passeggeri in più

Lufthansa ha riportato nel primo trimestre dell’anno una perdita netta di 584 milioni di euro rispetto a quella di 1 miliardo registrata l’anno precedente. I ricavi, a 5,4 miliardi di euro sono raddoppiati rispetto all’anno (2,6 miliardi di euro). L’Ebit rettificato è stato pari a -591 milioni di euro rispetto ad 1 miliardo dell’anno precedente.

Secondo i dati diffusi dalla compagnia, il numero di passeggeri a bordo delle compagnie aeree del Gruppo è più che quadruplicato nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tra gennaio e marzo, le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa hanno accolto a bordo 13 milioni di passeggeri contro i tre milioni del 2021. L’Ebit è stato di -1,1 miliardi di euro (anno precedente a -1,4 miliardi di euro). Il risultato è stato gravato dai bassi fattori di carico dei posti soprattutto all’inizio del trimestre, dall’aumento dei costi del carburante e dalla mancata ricorrenza di sussidi per lavoro ridotto nell’anno precedente. Tuttavia, i rendimenti sono stati vicini ai livelli pre-crisi. Sul lungo raggio, i rendimenti hanno persino superato il livello del 2019.

“Le restrizioni al traffico aereo sono state ampiamente superate. Ora stiamo uscendo mentalmente dalla crisi e ancora una volta indichiamo la strada: più concentrati, più efficienti e più sostenibili rispetto a prima della pandemia – ha detto Carsten Spohr, ceo di Lufthansa – Le ultime settimane in particolare hanno mostrato chiaramente quanto sia grande la voglia di viaggiare delle persone. Le nuove prenotazioni aumentano di settimana in settimana, tra i viaggiatori d’affari, ma soprattutto per vacanze e viaggi di piacere”.

“La domanda si è ripresa più velocemente e più forte del previsto nelle ultime settimane. L’attuale livello di prenotazioni ci dà fiducia che i nostri risultati finanziari miglioreranno ulteriormente nei prossimi trimestri”, ha aggiunto Remco Steenbergen, CFO di Deutsche Lufthansa. “Dobbiamo trasferire i costi crescenti ai clienti. Inoltre, l’attuazione delle restanti misure di riduzione dei costi pari a un buon mezzo miliardo di euro contribuirà a rendere la nostra azienda il più resiliente possibile nell’attuale contesto incerto”.

News Correlate