mercoledì, 8 Luglio 2020

Neos ordina l’innovatovo B787-9 e cambia il look del personale di bordo

Neos intende proporsi con energie e contenuti rinnovati per un mercato che assume confini sempre più ampi e richiede un’offerta sempre più flessibile e di maggior livello qualitativo.

Gli investimenti che Neos mette in campo per introdurre continuamente elementi di innovazione a bordo sono in continua crescita: da un lato c’è il lavoro costante sull’attuale flotta con nuovi servizi di intrattenimento, il miglioramento della ristorazione, il comfort delle sedute e i mood lightning di ultima generazione, dall’altro c’è invece il progetto di evoluzione con l’arrivo dei Boeing 787. Già all’inizio del 2014, Neos aveva confermato la sua adesione al programma Boeing 787, ordinando 3 B787-8, gli aeromobili tecnologicamente più avanzati al mondo.

Oggi, la compagnia aerea ha deciso di convertire l’ordine al modello superiore, il B787-9: queste macchine rappresentano quanto di più innovativo e tecnologico sia progettato nel mondo dell’aviazione civile.

Grazie alla nuova configurazione dell’aeromobile aumenterà lo spazio a bordo: la configurazione sarà a 359 posti, con 28 poltrone di Premium Class e 27 poltrone di Economy Extra e soprattutto avrà autonomia per oltre 15.000 km.

“Il 787-9 sarà una grande aggiunta alla flotta Neos, offrendo ai passeggeri comfort e un’esperienza superiore, ma anche eccezionale efficienza e bassi costi di esercizio – commenta Antonio De Palmas, presidente di Boeing Italia e Sud Europa – Il 787-9 consentirà a Neos di accrescere il proprio network e accedere a nuovi mercati di lungo raggio dal suo hub di Milano”.

“Il Boeing 787 offre un’efficienza senza pari in termini di carburante e range unita alla migliore esperienza per gli ospiti grazie agli elevati livelli di comfort. Non vediamo l’ora di lavorare con il team di Neos su questo entusiasmante progetto”, dice Philip Scruggs, President and Chief Commercial Officer AerCap.

Attualmente Neos già realizza un importante business incoming da Israele e, a partire da luglio, avvierà un nuovo progetto di incoming dalla Cina. Sul tema incoming la previsione per il 2016 è di avere il 20% di passeggeri a bordo degli aerei Neos di nazionalità non italiana.

Attenta anche allo stile, Neos ha provveduto a ridisegnare le uniformi del personale di bordo, unendo eleganza, professionalità e praticità, un ulteriore segno dell’impegno che la compagnia mette nel rinnovarsi costantemente.

“La presentazione in aeroporto delle nuove divise è per Neos un’occasione per comunicare un investimento che tocca tutti gli elementi del servizio, cercando di trasferire l’idea di serenità e di positività verso il ‘viaggio’, elemento essenziale della nostra proposizione di business – sostiene Carlo Stradiotti, ad di Neos – Siamo fieri di essere italiani e felici di essere nati a Milano, da qui ci muoviamo nel mondo dandoci un obiettivo semplice e chiaro: offrire la migliore esperienza di volo verso le destinazioni turistiche”.

“La compagnia aerea Neos è un asset strategico fondamentale per lo sviluppo della nostra azienda sia sul mercato nazionale, sia su quello internazionale – dice Gabriele Burgio, presidente e ad del Gruppo Alpitour – L’inserimento in flotta dei nuovi Boeing 787-9 rappresenta un ulteriore passo in avanti verso l’eccellenza che intendiamo garantire a chi sceglie Neos”.

Il primo B787-9 arriverà a dicembre 2017 e sarà posizionato a Milano, dove Neos collabora in modo serio ed efficace da anni con SEA, società che gestisce gli aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa, garantendo servizi, sicurezza e attività di approdo e decollo degli aeromobili.

News Correlate