mercoledì, 24 Aprile 2024

TAP rafforza le operazioni verso Brasile e Nord America

TAP rafforza la propria offerta estiva verso le destinazioni nei mercati di riferimento per il vettore, come il Brasile e il Nord America.
Il Brasile vedrà un incremento di sei voli settimanali su Recife, per un totale di 13 frequenze settimanali. Fortaleza e Rio de Janeiro vedranno un incremento di due voli settimanali, passando rispettivamente a nove e 12 frequenze settimanali.
TAP aumenterà anche l’operatività tra Lisbona e Belém, Brasília, Natal/Maceio, Porto Alegre, Salvador e São Paulo con l’aggiunta di una frequenza settimanale.
Nel pieno dell’estate 2024, il vettore offrirà 96 frequenze settimanali tra Portogallo e Brasile, 16 in più rispetto agli 80 voli settimanali operati la scorsa estate.

Il Canada vedrà un incremento di quattro voli settimanali per Toronto rispetto all’estate 2023, portando il totale a 14 frequenze settimanali. Aumentano anche i voli tra Lisbona e Montréal, che passa da cinque a sei frequenze settimanali. Negli Stati Uniti, sono attualmente due le frequenze giornaliere per Washington, vale a dire quattro frequenze settimanali in più rispetto alla Summer 2023. L’offerta passa inoltre da cinque a sei voli settimanali tra Lisbona e San Francisco.

In totale, quest’estate TAP offrirà dunque 77 voli settimanali tra Portogallo e Stati Uniti, cinque in più rispetto allo stesso periodo del 2023 e 20 voli settimanali per il Canada, cinque in più rispetto all’estate 2023.
Per quanto riguarda il continente americano, quest’estate TAP opererà anche tre frequenze settimanali tra Lisbona e Caracas, con la novità che uno di questi voli settimanali farà scalo a Funchal, all’andata o al ritorno, a vantaggio dei passeggeri su Madeira.

TAP riprende anche i collegamenti da Napoli con otto frequenze settimanali, mentre incrementerà da otto a dieci le frequenze da Firenze. Aumentano anche i collegamenti da Roma che sale a 35 frequenze settimanali, contribuendo a un totale di 102 frequenze settimanali dall’Italia al Portogallo. Riprendono poi anche le operazioni per Porto Santo, Alicante, Ibiza, Minorca e Palma di Maiorca.
L’evoluzione nell’offerta del vettore è il risultato di una combinazione di elementi: riorganizzazione del network, ottimizzazione della flotta disponibile e sviluppi nella manutenzione e nell’ingegneria degli aeromobili.

News Correlate