sabato, 5 Dicembre 2020

Mice, i soci Site d’Europa e Medio Oriente a raccolta a Berlino

A Berlino dal 18 al 20 giugno la seconda edizione del Site Emea Forum

Dal 18 al 20 giugno si terrà a Berlino la seconda edizione del Site Emea Forum, il convegno annuale dei soci europei e mediorientali di Site (Society of incentive travel executives), cui partecipano anche soci americani e di altri continenti, la cui prima edizione si è tenuto l'anno scorso a Firenze.
L'evento, che ha come titolo ‘Summer feeling in Berlin', si aprirà e chiuderà presso il meeting center dell'Hotel Scandic, mentre la giornata centrale (19 giugno) verrà ospitata dal Centro congressi ICC Berlin. Il programma seminariale è stato scelto sia nei temi sia nei format attraverso un survey on line tra tutti i soci. Una sessione, su idea ed espresso desiderio della chairwoman Annamaria Ruffini, sarà un Idea Wrestling. Il forum si svolgerà infatti nel contesto di una più ampia manifestazione, denominata "Capital City Congress 2012", organizzata dal German Convention Bureau e dalla Europäischer Verband der Veranstaltungs-Centren (l'associazione europea dei centri congressi), con il sostegno dei Capitoli tedeschi di MPI (Meeting Professionals International), ICCA (International Convention and Congress Association) e della stessa Site.
Il gala dinner del 19 giugno avrà luogo nello storico aeroporto di Tempelhof, ora location per eventi, alla presenza delle autorità cittadine e di rappresentanti della Repubblica Federale, e coinvolgerà i soci di tutte le associazioni partecipanti al City Congress.
"Sarà un evento cosmopolita e ‘green' come la città che lo ospita" commenta Annamaria Ruffini.
Il forum sarà anche teatro di una cerimonia molto speciale. Un "evento nell'evento" che già, in questi giorni, coinvolge attivamente i Capitoli Site in tutta Europa. A dicembre Annamaria Ruffini ha proposto (e Site Global ha accettato) un "call for ambassadors" per andare incontro al desiderio -espresso da molti soci ovunque in Europa – di far parte dello staff del forum.
Ma non si tratta di un "programma ambasciatori" come tanti altri. Non è finalizzato a portare il maggior numero di persone a Berlino. L'obiettivo è di tradurre in pratica idee ad alto tasso di creatività. "È una gara fra gli ambasciatori – dice Annamaria Ruffini – un socio per ciascuno dei Capitoli dell'area Emea si sta incaricando di organizzare e lanciare una campagna di comunicazione che abbia come oggetto il forum. Il migliore riceverà l'Ambassador award durante la cerimonia d'apertura". Tutti i partecipanti a questa competizione avranno inoltre la possibilità di far parte dei comitati organizzativi nelle prossime edizioni del forum.

News Correlate