sabato, 31 Ottobre 2020

6,7 mln di crocieristi europei (+3,4%) nel 2016, Italia terzo mercato

Il mercato crocieristico europeo nel 2016 è cresciuto del 3,4% rispetto al 2015 con un numero complessivo di passeggeri di 6,7 milioni. I Paesi a maggior traino restano Germania e Gran Bretagna, secondo i dati di Clia. L’Italia, che pure ha registrato un lieve calo rispetto all’anno precedente, rimane il terzo mercato a livello europeo, con 751mila passeggeri, pari all’11% del mercato complessivo.

“Questo leggero calo va comunque considerato nell’ambito di un trend positivo che dura dal 2013 – ha commentato il direttore di Clia in Italia Francesco Galietti – nonostante i problemi connessi alla crisi economica e quelli derivanti dal passaggio delle grandi navi a Venezia”.

Secondo Clia, nel 2015, dal punto di visto economico l’industria delle crociere ha contribuito a livello europeo in questi termini: 360.571 posti di lavoro, un giro d’affari complessivo pari a 41 miliardi di euro.

News Correlate