mercoledì, 1 aprile 2020

Msc rafforza misure precauzionali su navi e cancella soste a Shanghai

Alla luce delle conseguenze generate dalla diffusione del coronavirus in Cina, MSC Crociere ha adottato tutte le misure precauzionali necessarie per la salvaguardia della salute dei passeggeri e dell’equipaggio a bordo di tutte le navi della compagnia.

MSC Crociere ha implementato ulteriormente le misure di prevenzione pubblica su tutta la sua flotta. Benché non vi sia nessun caso di coronavirus a bordo delle navi di MSC Crociere, la Compagnia ha deciso di implementare le seguenti misure aggiuntive per garantire la salute e il benessere di tutti gli ospiti e l’equipaggio.

Gli ospiti di tutte le nazionalità sono tenuti a compilare un questionario pre-imbarco per garantire che nessuna persona che abbia viaggiato o visitato la Cina continentale negli ultimi 30 giorni salga a bordo di una nave della compagnia. A chiunque abbia viaggiato o visitato la Cina continentale negli ultimi 30 giorni verrà negato l’accesso alla nave;

Tutti gli ospiti e l’intero equipaggio saranno sottoposti obbligatoriamente a scansioni termiche no touch prima dell’imbarco di ogni crociera gestita da MSC Crociere in qualsiasi parte del mondo. Inoltre, a tutte le persone che presentano segnali o sintomi di malattia come febbre (≥38 C ° / 100,4 F °) brividi, tosse o difficoltà respiratorie sarà negato l’imbarco;
Sono stati ulteriormente rafforzati i servizi igienico-sanitari su tutte le navi della flotta;
Eventuali passeggeri che dovessero manifestare sintomi di febbre saranno isolati nella loro cabina e la stessa misura sarà applicata coloro che soggiornano nella stessa cabina e ai membri della famiglia, così come qualsiasi membro dell’equipaggio che potrebbe essere entrato in contatto con passeggeri.

Tali misure seguono le precedenti iniziative già intraprese la scorsa settimana. I passeggeri e l’equipaggio che hanno viaggiato la scorsa settimana dalla Cina continentale sono stati già sottoposti a screening al momento dell’imbarco e sono stati invitati a segnalare eventuali sintomi di malattia al centro medico di bordo.

Inoltre, MSC Splendida ha cancellato le 3 minicrociere da Shanghai e sarà riposizionata a Singapore, porto dal quale salperà il 14 febbraio per il suo ‘Grand Voyage’ di 27 notti verso Dubai.

“La decisione di spostare la partenza della nave da Shanghai a Singapore è stata presa nell’interesse dei nostri passeggeri e dell’equipaggio, per salvaguardare la loro sicurezza e il loro benessere. Allo stesso modo, abbiamo deciso di cancellare le nostre prossime tre crociere della nave in Cina – ha detto Gianni Onorato, CEO di MSC Cruises – Molte grandi compagnie aeree hanno cancellato o ridotto la frequenza dei voli verso la Cina e il ‘Grand Voyage’, una tradizione marittima che prevede lo spostamento di una nave da una parte all’altra del mondo per una nuova stagione crocieristica, è stato interamente prenotato da ospiti che arrivano dall’estero per vivere l’esperienza di un itinerario unico. Alla luce del fatto che Singapore è diventato un nuovo porto d’imbarco, abbiamo dovuto cancellare gli scali a Naha, Giappone e Hong Kong. Questo cambio ha, tuttavia, permesso all’itinerario del ‘Grand Voyage’ di arricchirsi con quattro nuovi porti: Langkawi, Penang e Kuala Lumpur in Malesia, oltre a Ho Chi Minh City in Vietnam per creare una nuova e memorabile crociera, unica nel suo genere”.

I passeggeri ‘Grand Voyage’ che hanno prenotato una crociera e un volo attraverso MSC Crociere saranno automaticamente inseriti su un volo per Singapore. Coloro che invece non hanno prenotato un biglietto aereo in partenza per l’Asia tramite MSC Crociere dovranno contattare la propria compagnia aerea o l’agente di viaggio per un rimborso o l’eventuale riprotezione a Singapore.

MSC Splendida arriverà a Singapore giovedì 13 febbraio e gli ospiti potranno salire a bordo della nave a partire dalle 18 (ora locale) e salperà per il Grand Voyage venerdì 14 febbraio alle 23 (ora locale). Le escursioni a Naha, Giappone e Hong Kong che sono state pagate in anticipo saranno annullate a seguito dell’aggiornamento del nuovo itinerario e rimborsate sul conto di bordo della nave del cliente.

News Correlate