TESTMSL

Le sfide di oggi e il futuro dell’agenzia: conversando con Andrea Mele di Mappamondo

Consigli per vivere al meglio il mestiere di agente di viaggi, ma anche previsioni sul futuro di una professione che molti temono sia a forte rischio. Il tutto in una lunga conversazione con Andrea Mele, presidente di Mappamondo, vice presidente vicario di Astoi, che si può leggere e rileggere su #WINWIN il nuovo magazine di Travelnostop.com

“Dove saremo fra vent’anni – dice Mele – è difficile da dire, forse anche pretenzioso. Ma è certo che chi lavora bene e seriamente qui sta e qui resterà. Le previsioni drammatiche sul futuro di agenzie e tour operator sono state smentite dai fatti. Io vedo agenzie serie e professionali che hanno clienti importanti, fatturato e buoni margini. E sono destinate a durare e a crescere. Sono agenzie in cui la proprietà è molto presente. Fanno vivaio con i giovani ma investono su professionisti di esperienza solida. Certo gli agenti in gamba hanno anche la loro attività social, ma il mondo non gira intorno ai social. Se un cliente ha un’agenzia di fiducia non ci sarà social che lo convinca a lasciarla. L’improvvisazione è vietata, e spesso fatale. Negli ultimi quindici anni sono crollate agenzie e marchi importantissimi, ma altri sono ancora in piedi e vanno avanti bene”.

E poi ancora Mele affronta il tema dei millennial in agenzia e la trovata del marketing del turismo delle ‘esperienze’, senza tralasciare il crollo del charter e tanto ancora come si potrà leggere a pagina 32 del magazine #WinWin Travelnostop.com.

News Correlate