Bonaccorsi: scontiamo ammanco turisti stranieri, soprattutto da Usa

“Noi siamo un paese di destinazione e il 2019 è stato l’anno in cui il turismo proveniente dall’estero ha superato quello domestico e quindi, ovviamente, giugno su giugno c’è il totale ammanco del flusso straniero”. E’ il commento del sottosegretario al Turismo Lorenza Bonaccorsi sui dati diffusi  da Federalberghi. “Poi noi avevamo flussi forti – sottolinea la Bonaccorsi – soprattutto da quei Paesi che ancora oggi sono molto dentro al contagio. Faccio un esempio su tutti: gli Stati Uniti, che per noi sono un mercato importantissimo, anche dal punto di vista della spesa. Il governo fin da subito ha preso provvedimenti per stare vicino ai lavoratori e e alle imprese e per fare in modo che si riuscisse a tenere il sistema turismo. Dobbiamo continuare con questi aiuti perché purtroppo, anche dai dati che abbiamo a disposizione, la ripresa sarà lenta. Dai prossimi giorni – aggiunge – si dovrebbe muovere qualcosa all’interno dell’Unione europa. Dal 15 luglio aspettiamo anche l’Inghilterra che toglie l’obbligo di quarantena a chi viene in Italia e anche questo faciliterà il turismo degli inglesi che per noi sono un altro flusso importante, specialmente per alcune zone nel nostro Paesi. In questo modo dobbiamo affrontare i prossimi mesi”.

“Lavoriamo molto anche sul turismo domestico, con provvedimenti come il bonus vacanze che è un sostegno alla domanda. Vorrei sottolineare che siamo partiti solo da 8 giorni e ne sono già stati spesi e utilizzati 15 mila, che mi sembra un segnale molto importante. Alcuni alberghi non lo accettano anche perché bisogna far capire e far partire la misura e per questo stiamo facendo una serie informative per le imprese. Ci sono state un po’ di informazioni non del tutto corrette su come si può scontare e su questo stiamo lavorando. Mi sembra che i dati siano incoraggianti”, conclude.

News Correlate