sabato, 16 Gennaio 2021

Conte: niente vacanze sulla neve, non possiamo ripetere errori ferragosto

Niente vacanze sulla neve a Natale: il premier Giuseppe Conte ha deciso di adottare la linea dura. Il periodo natalizio richiederà un Dpcm ad hoc e, probabilmente, misure più restrittive rispetto ai periodi lavorativi. “Non possiamo concederci vacanze indiscriminate, non possiamo ripetere Ferragosto”, è la chiusura di Conte.

Ma la linea del governo non sarà sempre così dura. Il trend dei contagi di covid-19 sembra dare buone notizie. “Se continuiamo così a fine mese non ci saranno più zone rosse”, sottolinea il premier che aggiunge: “sullo spostamento tra regioni a Natale, ci stiamo lavorando ma se continuiamo così a fine mese non avremo più zone rosse. Tuttavia, il periodo natalizio richiede misure ad hoc. Si rischia altrimenti di ripetere il Ferragosto e non ce lo possiamo permettere: consentire tutte le occasioni di socialità tipiche del periodo natalizio non è possibile”.

Un primo Dpcm subentrerà quindi a quello in scadenza il 3 dicembre. E sarà un Dpcm più aperturista – sul coprifuoco, ad esempio – ferma restando la divisione in colori a seconda del rischio per le Regioni.

E ancora, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7, in serata il premier spiega che l’errore di questa estate non si ripeterà: “Non possiamo concederci vacanze indiscriminate sulla neve. Anche per gli impianti da sci, il problema del protocollo è un conto ma tutto ciò che ruota attorno alle vacanze sulla neve è incontrollabile. Con Merkel e Macron in Europa stiamo lavorando ad un protocollo comune europeo”.

News Correlate