TESTMSL

Firenze, atterraggio d’emergenza per un Atr di Air Dolomiti

Subito dopo il decollo si è accesa la spia che segnalava malfunzionamento al motore sinistro

Atterraggio d'emergenza, stamani, a Firenze per un aereo Atr 72 rientrato in aeroporto subito dopo il decollo a causa dello spegnimento di un motore. L'aereo, appartenente alla compagnia Air Dolomiti, era diretto da Firenze a Monaco di Baviera. Nessuna conseguenza per i passeggeri a bordo: sono stati fatti scendere dall'Atr e poi sono stati ospitati nelle strutture dello scalo Vespucci.
L'Atr ha avuto il guasto mentre era ancora in fase di decollo, a 1.000 piedi di altezza, sopra Firenze. Il pilota ha invertito la rotta e si è riposizionato con un solo motore funzionante sul corridoio di ingresso per l'aeroporto fiorentino, quindi ha manovrato verso la pista di Peretola. In tutto il volo è durato 11 minuti. Secondo quanto riferito dalla Air Dolomiti, il velivolo ha avuto un malfunzionamento al motore sinistro che ne ha comportato lo spegnimento. Lo staff di Air Dolomiti è ora impegnato nei controlli per scoprire la cause dell'evento, mentre i passeggeri del volo saranno 'riprotetti' quanto prima su altri voli.
L'emergenza ha causato disagi anche ai passeggeri di un altro aereo, un Roma-Firenze dell'Alitalia che è stato dirottato su Pisa per lasciare libera la pista. Ritardi di vario tipo ci sono stati sugli altri aerei in partenza da Firenze nella tarda mattinata.
Intanto anche l'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) ha avviato l'inchiesta di propria competenza "sull'inconveniente grave" di questa mattina a Firenze e ha anche disposto l'invio di un proprio tecnico investigatore nello scalo per svolgere un primo sopralluogo e raccogliere elementi per l'indagine.

 

News Correlate