lunedì, 21 Settembre 2020

L’agriturismo tiene a ferragosto mentre arriva sentenza salva-campagne

E’ legittima la norma regionale umbra che impedisce di dedicare all’agriturismo nuove costruzioni

L'agriturismo si conferma una vacanza a prova di crisi. E mentre oltre 450 mila persone, secondo Turismo Verde-Cia, si preparano a passare Ferragosto in campagna, arriva una sentenza della corte costituzionale in materia. I giudici hanno confermato, con una decisione "ineccepibile", secondo Agriturist-Confagricoltura, la legittimità della norma regionale umbra che impedisce di dedicare all'agriturismo nuove costruzioni dichiarando non fondata l'ipotesi di incostituzionalità sollevata dal Tar.
"L'agriturismo deve sostenere l'agricoltura e non sostituirla – osserva Agriturist – consentire la realizzazione di nuove costruzioni significherebbe, di fatto, dare corso a un'impresa turistica autonoma rispetto all'impresa agricola, determinando ulteriore sottrazione di suolo all'attività primaria". 
Secondo Turismo Verde-Cia, fino alla fine del mese saranno 1,5 milioni gli ospiti negli agriturismi, in tenuta rispetto al 2011. Il soggiorno medio durerà tre giorni che si allungheranno a cinque-sei nelle strutture con piscina o campeggio.

News Correlate